Archivi mensili: novembre 2007

Torino, 2007

Con grande tristezza e una spruzzatina di depressione, sono tornato a lavorare in un ex edificio dell’azienda di telecomunicazioni ex monopolista svenduto alla società che la controllava e per cui ora paga l’affitto, sito all’estrema periferia di Torino (leggi: in … Continua a leggere

Pubblicato in: Torinese Tipico

Capito Bandini?!

It would take 20 Mojitos to kill me via Panda

Pubblicato in: Fuffa cazzara ©

Sante parole

“Now, admittedly, Java can spoil us developers. Whatever goes wrong, you get a nice execution stack trace that usually pinpoints the place of failure, and the bug is usually somewhere in close proximity of it. Bugfixing has never been so … Continua a leggere

Pubblicato in: Informaticcia

I miei 30 secondi di gloria (30 non a caso)

Linus ha appena letto la mia mail a Deejay chiama Italia!!!! (se oggi Nicola passa dai 30 ai 40 (auguri!!!) io passo dai 20 ai 30, sigh. Pensare che sono più 10 anni che vi seguo, e che mi sembrate … Continua a leggere

Pubblicato in: Me, myself and I

Interno torinese

Mi squilla il cellulare (numero visibile ma sconosciuto). “Qui è la redazione di Lost (di primo acchito avevo capito ‘Loft’, pensavo ad una rivista di architettura/arredamento), stiamo cercando fidanzati per Saiyd”. Ok, è Colei Che Non Si Può Nominare (ma … Continua a leggere

Pubblicato in: Fuffa cazzara ©

Troppo web due-punto-zero

Durante la delirante conference call Torino-Pistoia via Skype di ieri sera – per organizzare il capodanno a Londra – mi sono chiesto più volte se internet abbia davvero migliorato la mia vita.

Pubblicato in: Fuffa cazzara ©

Scoop!!!

Ermanno ha un fratello segreto!

Pubblicato in: Fuffa cazzara ©

Si accettano scommesse

Quanto ci vorrà perché Musharraf, da presidente di uno stato amico, diventi un pericoloso dittatore da eliminare per gli Stati Uniti? (gli scommettitori ricordino che in questo caso non c’è bisogno di inventarsi prove del possesso di armi di distruzione … Continua a leggere

Pubblicato in: Politica

A volte penso che ci sia ancora speranza

“Si preferisce affidare alla legge ciò che solo alla coscienza può e deve esser consegnato, dimentichi che nessuna legge, su temi esistenziali, può supplire al vuoto delle coscienze” Un parroco osa rispondere al Papa sul suo ultimo delir… ehm, appello. … Continua a leggere

Pubblicato in: Kloro al klero

SONO TORNAAAATO!!!

Vi sono mancato, vero? ;-PPP

Pubblicato in: Me, myself and I