Fatemi capire

Vorrei capire – sul serio – cosa pensa chi si considera cattolico praticante del rifiuto del funerale religioso a Piergiorgio Welby. Vorrei capire se sono d’accordo oppure, se non lo sono, cosa ritengono di fare per esprimere il proprio dissenso. Vorrei anche capire cosa pensa chi ha votato UDC delle dichiarazioni di Buttiglione, d’accordo con la posizione della chiesa, perché “la vita è un dono di dio e pertanto è sacra”. Vorrei capire se sanno cosa significa il concetto di “liberalismo” – dal momento che l’UDC fa parte di una coalizione politica che si dichiara liberale, e se si rendono conto che questa visione del mondo è assolutamente parziale e non condivisa.
Su un altro fronte, oggi Ratzi ha finalmente detto chiaramente che è contrario alla libertà di scelta. Certo le parole non erano esattamente queste, ma affermare che i PACS potrebbero essere una tentazione per chi si avvia al matrimonio al mio paese significa esattamente “devi fare come dico io”. Da qui l’ultima domanda, ovvero se chi si considera cattolico praticante ha piacere di essere considerato incapace di scegliere cosa è meglio per sé.

Categoria(e): Kloro al klero

8 commenti a Fatemi capire

  1. quando ho sentito del funerale ci sono veramente rimasta di merda…

  2. Ragazzi ma chi se ne frega del funerale religioso ad un certo punto è meglio ignorarli del tutto.
    più li ascolto e meno mi piacciono

  3. lo scopro adesso, dei funerali…
    dio ci salvi dalla carità cristiana.

  4. Mi hai chiamato in causa, come cattolico. Ti dico che provo profonda tristezza per la decisione del vicariato (lettera piccola), perché ritrngo che per l’ennesima volta la religione (da non confondere con Dio) abbia fatto prevalere la forma sulla sostanza, il dogma sulla carità, e credo che se i signori del vicariato andassero a leggere S. Paolo, si farebbero quanto meno delle domande (ma è una mia opinione). Ciò nonostante, cari, cari e carissimi auguri a tutti!

  5. Mi hai chiamato in causa, come cattolico.
    Ti dico che provo una spessa tristezza per la decisione del vicaritao (lettera minuscola), perché penso che per le’nnesima volta la religione (da non confondersi con Dio) abbia fatto prevelere la forma sulla sostanza, il dogma sulla carità.
    Credo che se i signori del vicariato andassero a rileggersi qualche passo di S. Paolo si farebbero quantomeno delle domande. Ma forse li hanno letti. E forse le domande se le sono fatte. E forse quello sbagliato sono io. Bah…

  6. Gil. Questa è la chiesa, se ci sei dentro ne devi accettare le condizioni. Non pretendere che essa faccia cose giuste. Come diceva papa Sisto v “la giustizia non è di questo mondo” quindi muori e forse dopo troverai giustizia. Non capisco lo scandalo del mancato funerale religioso. Dio non lo vuole, punto e basta, o segui la religione e ti attieni ai voleri di essa oppure ne stai fuori che credo sia meglio. E ringrazia di avere la fortuna di essere nato in un periodo in cui hai la possibilità di scelta. Un tempo, e non molto lontano, la carità cristiana ti avrebbe messo, insieme a me, su di una bella catasta di legno intrisa di pece e ci avrebbero arsi vivi. Mi incuriosisce il commento di Brugno che cerca di non mischiare la religione con Dio. Curioso come tanti religiosi si tengono Dio in tasca e lo tirano fuori o lo nascondono a secondo dell’occasione.Veramente curioso.IO invece penso che scindere dio dalla religione è come chiedere di fare il tè senza acqua. Comunque se vuoi il mio consiglio non farti cattivo sangue, funerale religioso o no WelbY non andrà in paradiso e neppure all’inferno, li c’è già stato

  7. Sono rimaso pure io di merda, più che altro in quanto il vicariato si è “premunito” di precisare il diniego al funerale religioso nonostante non fosse nemmeno stato chiesto. Diniego che solitamente non c’è mai e tutt’oggi ci sono persone che si suicidono con regolare funerale religioso. Ci sono rimasto di merda eprchè ci si è attaccati al cavillo, non bastavano i politici a strumentalizzare la morte di Welby e ci si sono dovuti mettere anche coloro che avrebbero potuto fare l’unica cosa decente del momento: una preghiera, punto e stop.
    Auguri di buon natale in ritardo.

  8. leggo ora tutto, quoto dalele e brugno ma… appunto: brugno!!!!! lo hai resuscitato!!! Smilie: :-PP fosse che fosse che ce li hai tu, i contatti col divino? Smilie: ;-))
    gaia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.